vodkone.estri.net

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Aggregator

Print

Marco's Box
  • Aiutiamo Ubuntu a testare il fix per il memory leak di GNOME Shell su Ubuntu 18.04 LTS

    GNOME Shell soffre di memory leak. Il team di GNOME sta lavorando upstream per il fixing. In attesa che il team di GNOME finalizzi il lavoro e integri le patch nella prossima minor release di GNOME, Canonical ha deciso di agire per conto suo e di includere su Ubuntu 18.04 LTS delle patch che dovrebbero risolvere la maggior parte dei problemi di memory leak.

    Nei test svolti da Canonical le patch sembrano dare i risultati sperati. Al fine di ottenere un feedback più amplio possibile e individuare eventuali regressioni prima del rilascio di Ubuntu 18.04 LTS, Canonical ha deciso di chiedere agli utenti che attualmente utilizzano la versione in sviluppo di Ubuntu 18.04 LTS di testare queste patch.

    Come testare le patch

    Per testare le patch dovremo come prima cosa aver installato la versione in sviluppo di Ubuntu 18.04 LTS.
    Possiamo scaricare l'ISO giornaliera all'indirizzo

    http://cdimage.ubuntu.com/daily-live/current/bionic-desktop-amd64.iso

    Una volta fatto installate Ubuntu.

    Installiamo le patch

    Scarichiamo ora le patch. Apriamo il terminale e digitiamo

    wget https://launchpad.net/ubuntu/+source/gjs/1.52.1-1ubuntu1/+build/14773965/+files/gjs_1.52.1-1ubuntu1_amd64.deb https://launchpad.net/ubuntu/+source/gjs/1.52.1-1ubuntu1/+build/14773965/+files/libgjs-dev_1.52.1-1ubuntu1_amd64.deb https://launchpad.net/ubuntu/+source/gjs/1.52.1-1ubuntu1/+build/14773965/+files/libgjs0g_1.52.1-1ubuntu1_amd64.deb


    Installiamo le patch dando da terminale

    sudo dpkg -iO gjs_1.52.1-1ubuntu1_amd64.deb libgjs-dev_1.52.1-1ubuntu1_amd64.deb libgjs0g_1.52.1-1ubuntu1_amd64.deb


    Riavviamo ora il sistema.

    Testiamo le patch e segnaliamo eventuali problemi

    Ora non ci resta che testare le patch. Fate i vostri test, usate la distro e, in caso di problemi, regressioni o persistenza del memory leak segnalate il tutto a Canonical su launchad https://bugs.launchpad.net/gnome-shell/+bug/1672297 o su Ubuntu Community https://community.ubuntu.com/t/help-test-memory-leaks-fixes-in-18-04-lts/5251/2
  • openSUSE Leap 15 uscirà il 25 Maggio

    openSUSE Leap 15 sarà rilasciata durante il primo giorno della conferenza openSUSE di quest'anno che si terrà a Praga il prossimo 25 Maggio 2018.

    La scadenza per l'invio dei pacchetti per gli aggiornamenti non bugfix è stata fissata per il 24 Aprile, giorno in cui Leap entrerà nella fase di rilascio per la release candidate.

    Via openSUSE News
  • Rilasciato Mixxx 2.1: scopriamo le novità di questo programma open source e multi piattaforma per DJ professionisti o amatoriali

    Dopo oltre due anni di lavoro il team di Mixxx ha annunciato il rilascio di Mixxx 2.1. Per chi non lo sapesse Mixxx è un programma open source e multi piattaforma per DJ professionisti o amatoriali.

    Questa nuova release porta con se un rinnovato sistema per gli effetti, skin ridisegnate, miglioramenti nelle mappature dei controller e una riscrittura dei decodificatori dei file audio.

    Le principali novità sono:
    • Graphical interface scales for high resolution screens
    • Overhauled Deere and LateNight skins
    • New Tango skin
    • Resizable waveforms
    • Effects are synchronized to the tempo
    • Effects are processed post-fader and post-crossfader and can be previewed in headphones
    • One metaknob per effect with customizable parameter control for intuitive use of effect chains
    • Nine new effects: Autopan, Biquad Equalizer, Biquad Full Kill Equalizer, Loudness Contour, Metronome, Parametric Equalizer, Phaser, Stereo Balance, Tremolo
    • Loaded effects and their parameters are saved and restored when Mixxx restarts
    • More transparent sounding equalizers (Biquad Equalizer and Biquad Full Kill Equalizer)
    • Improved scratching sounds with jog wheels, vinyl control, and dragging waveforms with the mouse
    • Simplified looping and beatjump controls
    • Configurable rows of 8 samplers with up to 8 rows available for a total of 64 samplers
    • Files loaded to samplers are reloaded when Mixxx restarts
    • Improved volume normalization algorithm (EBU-R 128)
    • Filter library table by crates
    • Sort musical keys in library table by circle of fifths
    • Write metadata tags back to audio files
    • New JavaScript library for controller mapping
    • Configure multiple Internet broadcasting stations and use multiple stations at the same time
    • Broadcast and record microphones with direct monitoring and latency compensation
    • Broadcast and record from an external mixer
    • Booth output with independent gain knob for using sound cards with 6 output channels without an external mixer
    • Prevent screensaver from starting while Mixxx is running
    • CUP (Cue And Play) cue button mode
    • Time remaining and time elapsed now take into account the tempo fader
    • Clicking cover art now shows it full size in a separate window
    • and of course, lots and lots of bug fixes.
    Potete scaricare Mixxx 2.1 per Windows, macOS e Linux all'indirizzo https://mixxx.org/download/

    Se siete su Ubuntu e derivate potete installarlo tramite il Mixxx PPA dando da terminale

    sudo add-apt-repository ppa:mixxx/mixxx
    sudo apt-get update
    sudo apt-get install mixxx
  • Microsoft si fa il suo custom kernel Linux per l'IoT

    Microsoft ha realizzato il proprio kernel Linux personalizzato per Azure Sphere OS, il sistema operativo creato da Microsoft per far funzionare Microsoft Azure Sphere, la nuova tecnologia realizzata da Microsoft per il mondo dell'IoT (internet delle cose n.d.r.).

    L'ecosistema Microsoft Azure Sphere è basato su tre componenti:

    • Azure Sphere certified microcontrollers (MCUs): una nuova classe di MCU con tecnologie di sicurezza e connettività sviluppate da Microsoft. I chip saranno concessi in licenza gratuita in modo tale da coinvolgere sempre più produttori di terze parti ad adottare questa soluzione Microsoft
    • Azure Sphere OS: il sistema operativo appositamente progettato da Microsoft per equipaggiare questi nuovi device IoT. Azure Shere OS offre molteplici livelli di sicurezza e fa uso di un kernel Linux personalizzato per creare un ambiente software altamente protetto e una piattaforma affidabile per le nuove tecnologie IoT.
    • Azure Sphere Security Service: un servizio cloud "chiavi in mano" che protegge ogni dispositivo Azure Sphere che usa un sistema di comunicazione device-to-device e device-to-cloud tramite autenticazione basata su certificati, rilevamento di minacce alla sicurezza emergenti tramite segnalazione di guasti online a aggiornamento della sicurezza tramite aggiornamenti software.


    Per maggiori informazioni vi rimando al blog Microsoft Introducing Microsoft Azure Sphere: Secure and power the intelligent edge
  • Pop!_OS 18.04: Rilasciata la seconda ISO di testing, focus su installer e NVIDIA Optimus switching
    L'installer di Pop!_OS 18.04

    System76, il famoso produttore statunitense di PC equipaggiati con sistemi operativi Linux, ha annunciato il rilascio della seconda ISO di testing di Pop!_OS 18.04, la prossima release di Pop!_OS, la distro realizzata da System76 per i propri computer.
    Questa seconda ISO ha visto l'aggiornamento dell'installer che ora è stato finalmente aggiornato ed è in grado di gestire il partizionamento personalizzato e di installare Pop!_OS 18.04 in dual boot con altri sistemi operativi.
    Ma vediamo il changelog di questa seconda ISO di testing:

    • Pop! artwork in the installer
    • Custom partitioning
    • Dual boot support through custom partitioning
    • Do Not Disturb mode that quiets notifications
    • Power profile picker in the user menu to quickly toggle between maximum and balanced performance and battery saver modes.
    • NVIDIA Optimus switching built into the user menu
    • Battery indicator improved to display additional charge levels
    • Indented system menu sub-menu items for better information hierarchy
    • Pop! artwork in Pop!_Shop
    • Full disk encryption by default
    • USB Flasher utility to create startup drives
    • Better contrast in the light version of the theme
    • Dark theme background colors are more neutral
    Potete scaricare l'ISO al link https://system76.com/pop/testing
  • Elisa arriva alla versione stabile 0.1 e sbarca nei repository di KDE neon User Edition

    Elisa, il player musicale sviluppato dalla community di KDE, giunge alla versione stabile 0.1 e per l'occasione arriva nei repository ufficiali di KDE neon User Edition.
    Questo significa che per installarlo su KDE neon User Edition vi basterà dare un

    sudo apt install elisa

    Per tutti gli altri è possibile scaricare il tarball a questo indirizzo.


Last Updated on Wednesday, 26 August 2015 22:16  
JoomlaWatch Stats 1.2.7 by Matej Koval

Visitors

Today: 12
Yesterday: 9
This week: 39
Last week: 63
This month: 164
Last month: 366
Total: 3223




Banner top aggregator

Notizie dal mondo linux

lffl linux freedom
news dal mondo linux - ubuntu
  • Ufficiale: Meizu e Canonical annunciano il Meizu PRO 5 Ubuntu Edition

    Il produttore cinese Meizu in partnership con Canonical, celebre casa sviluppatrice della distro Linux Ubuntu, ha annunciato ufficialmente il Meizu PRO 5 Ubuntu Edition, come anticipatovi nei giorni scorsi.

    Il dispositivo rappresenta uno degli attuali top di gamma del mercato con un comparto hardware di altissimo profilo ed un design premium caratterizzato da una scocca in metallo.

    Continua a leggere...
  • Windows 10: tracce di Linux nell'ultima build?
    Secondo quanto riportato da alcuni utenti in rete, l'ultima build di Windows 10, il sistema operativo sviluppato da Microsoft, conterrebbe "tracce" di Linux.

    Nello specifico nei file di sistema della build 14251 di Windows 10 sono presenti LXCore.sys e LXss.sys.

    Continua a leggere...
  • MaruOS: Android si fonde con Debian in questa nuova "Convergence"
    Abbiamo parlato spesso della Convergence o Convergenza se vogliamo italianazzarlo, ovvero di quella funzionalità su cui sta puntando Canonical per rendere perfettamente adattabile e scalabile Ubuntu in base al dispositivo utilizzato che sia uno smartphone, un tablet o un PC.

    Di recente ha fatto la sua comparsa un nuovo competitor in questo settore. Stiamo parlando di MaruOS, un progetto che ambisce ad offrire un'alternativa a Convergence di Canonical e Continuum di Microsoft.

    Continua a leggere...
  • Aquaris M10 Tablet: finalmente arriva la Convergence di Ubuntu?
    Uno delle funzionalità più attese dagli utenti Ubuntu è sicuramente Convergence, profilo software che consente di passare dalla modalità "mobile" di un tablet o uno smartphone alla modalità Desktop semplicemente collegando il dispositivo stesso ad un monitor.

    Il nuovo tablet di Ubuntu, l'Aquaris M10, dovrebbe essere finalmente in grado di offrire tale funzionalità in maniera stabile e pienamente operativa.


    Continua a leggere...
  • Linus Torvalds annuncia la seconda RC di Linux Kernel 4.5
    Linus Torvalds ha annunciato la seconda release candidate del Linux Kernel 4.5 che apporta molteplici migliorie risultando, come dichiarato, un upgrade sicuramente maggiore rispetto alla prima release candidate.


    Continua a leggere...